Umore nero

Produttore: Castello di Luzzano

Denominazione: Umore nero

Vitigni: Pinot Nero 100%

Affinamento: acciaio

Temperatura di servizio: 16°-18°

 

E’ un pinot nero fuori dagli schemi classici, dal colore rosso rubino brillante, spirito giovane ed un po’ irriverente come il suo nome. Non ha passaggio in legno o note di invecchiamento, ma è delicato al palato e profuma dolcemente di rosa.

La vinificazione è di tipo tradizionale con contatto del mosto sulle bucce. A questa segue un passaggio in vasche di cemento vetrificato e  a fine primavera finalmente è imbottigliato. L’affinamento in bottiglia giova in modo particolare a questo vino che esprime il suo meglio dopo due anni di permanenza in bottiglia.

E’ un vino molto elegante che si accompagna bene a tutto pasto.

La parola “umore” ha tanti significati: è il succo che stilla dall’acino ma anche uno stato d’animo. Per rappresentare l’ “UMORE NERO” si è voluta usare la grafica fumettistica, come fosse un’idea che si ha in testa. Il nome e l’etichetta rispecchiano perfettamente il tipo di vino proposto: giovane e moderno. Idea e disegno di Giovannella Fugazza, una delle due proprietarie dell’azienda.

 

ALCUNE NOTE SULL’AZIENDA

L’azienda da oltre vent’anni aderisce ad un programma di agricoltura biologica integrata, sotto il rigoroso controllo di organi regionali, per un uso ridotto di fitofarmaci e fertilizzanti. Il 100% dell’azienda adotta l’inerbimento sotto filare. La raccolta delle uve è eseguita prevalentemente a mano e alcuni vigneti, meno ripidi, sono stati predisposti per una raccolta anche meccanica eseguita con attrezzature di proprietà.

L’azienda imbottiglia solo vini prodotti con uve di proprietà, selezionando i migliori vigneti. Ogni vigna è raccolta e vinificata separatamente per mantenere appieno le sue caratteristiche.

La cantina di vinificazione è ubicata in un’ala del castello. Venne costruita nel 1936 ed è completamente interrata. La sua ubicazione, la funzionalità, la capacità di stoccaggio con prevalenza di vasche in cemento vetrificate hanno fatto sì che,  modernamente attrezzata ovviamente, si continui ad utilizzarla ancora oggi. Il reparto di imbottigliamento e stoccaggio è invece stato costruito nel 1985. L’antica cantina del castello, di epoca medioevale, è dedicata all’affinamento in barriques di vini rossi riserva.

 

 

You may also like

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.